Batteria al grafene: il futuro dell’alimentazione portatile 2020!

Batteria al grafene
Batteria al grafene

Poiché la maggior parte degli smartphone sta ottenendo aggiornamenti a 360 gradi, dalle prestazioni alla fotocamera e al design, la ricerca di una batteria in grado di sostenere con competenza le crescenti funzionalità di questi gadget intelligenti è sempre stata ai massimi livelli. 

Mentre inauguriamo il nuovo anno 2020, una delle enormi innovazioni nel mondo mobile intelligente è la batteria al grafene.

Batteria al grafene : La prossima innovazione della batteria

Da una serie di prove, il grafene ha dimostrato di essere la cosa ideale per migliorare l’efficienza generale della maggior parte dei materiali per elettrodi a batteria convenzionali. 

Numerose prove su diversi tipi di batterie, come le principali batterie agli ioni di litio e altre come flusso redox, litio-metallo e litio-zolfo, hanno tutti attestato la praticità della nuova innovazione della batteria. 

La praticità diffusa della batteria al grafene può essere attribuita alla resa da trasformare in numerose forme utili sia per gli elettrodi positivi che negativi. 

Batteria al grafene
Batteria al grafene


La batteria al grafene è proposta per risolvere le sfide del potere nei nuovi smartphone. È leggero, molto resistente e può contenere con sicurezza una grande quantità di energia, oltre a ridurre i tempi di ricarica. 

Batteria al grafene
Batteria al grafene

Inoltre, ha dimostrato di ridurre efficacemente la quantità di carbonio che viene rivestito sul materiale e utilizzato sugli elettrodi per raggiungere la conducibilità, prolungando così la durata della batteria. Il grafene migliora la conducibilità senza l’aiuto del carbonio.


Batteria al grafene : Allora, cos’è il grafene?

Il grafene è una forma distinta di carbonio, messa più tecnicamente, un allotropo di carbonio. È palmato in un reticolo a nido d’ape. Questa straordinaria forma di carbonio serve a scopi diversi in modo più efficiente rispetto ad altri tipi di carbonio più convenzionali. 

È molto leggero, così flessibile e possiede una grande superficie. Funziona anche come un ottimo conduttore di energia elettrica e termica. Il grafene può essere utilizzato per migliorare gli elettrodi nella maggior parte delle batterie convenzionali. 

Batteria al grafene
Batteria al grafene

Con tutte queste proprietà e molto altro ancora, il futuro rimane positivo per le batterie al grafene, non solo nel cerchio dello smartphone, ma anche nelle auto elettriche e negli scooter. 


Batteria al grafene : Batteria e telefoni

Il più delle volte, ci lasciamo tutti trasportare dalle preoccupazioni sulle diverse funzionalità dei nostri smartphone come il processore, la RAM, la fotocamera, la risoluzione e altre miriadi di progetti, prestando poca o nessuna attenzione a uno dei dettagli essenziali della batteria. 

La capacità della batteria influenza fino a che punto riusciamo a utilizzare queste funzionalità e quindi necessita di ogni attenzione. 

Con le batterie agli ioni di litio che sostengono oggi la causa delle batterie, sotto tutti gli aspetti, sembrano avvicinarsi ai suoi ultimi giorni mentre il grafene più efficiente sta per dominare il mercato. 

Le batterie agli ioni di litio richiedono un paio d’ore per caricarsi e, nel corso degli ultimi due anni, si sono dimostrate meno efficienti nel gestire i cambiamenti e gli aggiornamenti sempre maggiori delle funzionalità dello smartphone.

Batteria al grafene
Batteria al grafene

Si dice che il principale produttore di smart mobile come  Samsung , e il suo rivale più vicino Android,  Huawei , inculchino la batteria al grafene nelle sue nuove linee telefoniche a partire dal 2020, rispettivamente nelle sue ammiraglie S11 o Note e P40. 

La storia che ruota attorno alla più recente tecnologia della batteria di questi cellulari smartphone risale a pochi anni fa. Intorno a novembre 2016,  Huawei ha  annunciato le sue batterie agli ioni di litio potenziate con grafene. 

Questi, secondo il produttore cinese di smartphone, potrebbero funzionare anche a temperature più elevate e hanno una lunga durata della batteria. 

Nel novembre 2017, Samsung ha rivelato che il suo team di ricercatori del  Samsung  Advanced Institute of Technology sta lavorando alla “palla al grafene”. 

Questa nuova tecnologia della batteria, secondo Samsung, è 100 volte più efficace del rame nel condurre l’elettricità, richiedendo solo 12 minuti per caricarsi completamente. Il principale produttore Android ha anche reso noto che questo nuovo materiale ideale è 140 volte più veloce nel trasferimento di energia rispetto al silicio utilizzato nella tecnologia al litio. 

Tuttavia, la società non ha mai rivelato al pubblico in quale modello di punta verrà applicata l’innovazione. Tuttavia, si vocifera che potrebbe essere il prossimo telefono di punta Galaxy S o Note.

Batteria al grafene
Batteria al grafene

Su una notizia più interessante, circa una settimana fa, l’account twitter francese di Huawei ha rivelato nel fine settimana che la serie P40 avrà batterie al grafene. 

Secondo il tweet, la prossima ammiraglia P40, orientata alla fotografia, inculcherà la batteria di grafene di prossima generazione. In tal caso, quindi,  Huawei  sarà il primo a lanciare un telefono di punta dotato di una batteria al grafene. 

Il tweet ha inoltre rivelato che le batterie sarebbero più durature, di lunga durata e più piccole di prima, oltre a caricarsi più velocemente dei modelli precedenti.

Batteria al grafene
Batteria al grafene

Batteria al grafene : Grafene e power bank

Già molti produttori di batterie alimentate hanno utilizzato questa nuova tecnologia. Sebbene questa tecnologia sia ancora nella sua adolescenza, le power bank in grafene, si sono dimostrate superiori in tutti i modi alle power bank ai polimeri di litio. Oltre alla sua capacità di ricarica molto veloce, possono anche durare più a lungo rispetto alle tradizionali power bank. 

Una delle principali power bank di Graphene, l’Apollo di Elecjet, è propagandata per avere una straordinaria durata del ciclo di carica di 10.000, che è dieci volte migliore delle tradizionali power bank. Inoltre, consente una resistenza interna inferiore e un migliore raffreddamento durante l’uso. 

Pro e contro della batteria al grafene

Le batterie al grafene nei telefoni presentano molti vantaggi. Si ottiene più capacità di accumulo di energia anche senza aumento di massa. Ciò significa che gli smartphone slim con batterie compatte possono adattarsi al grafene per migliorare la capacità della batteria senza compromettere la sua dimensione corporea. 

Inoltre, può ridurre la temperatura del telefono e caricare molto più velocemente, cinque volte più velocemente rispetto alle normali batterie agli ioni di litio. Se utilizzato in auto, fornisce una fonte di energia alternativa eco-compatibile.

Sfortunatamente, questa tecnologia può essere costosa da sviluppare. Il costo dell’implementazione della batteria al grafene negli smartphone è troppo alto. Inoltre, ci vuole molto tempo per farlo. Inoltre, la sfida di rendere disponibile questa tecnologia in grandi quantità utilizzabili è davvero travolgente. 


Batteria al grafene
Batteria al grafene

Il futuro della batteria al grafene

La batteria al grafene sta gradualmente rivoluzionando il settore energetico mondiale. Il suo utilizzo in smartphone e altri dispositivi portatili è solo un passo da bambini. Si prevede che sarà implementato nella maggior parte delle apparecchiature elettriche e persino delle auto nel prossimo futuro. 

Gli scienziati stanno anche lavorando a un’idea di un supercondensatore di grafene, che ben risolto fornirà una nuova narrativa alle batterie e all’energia del mondo.

xiaomi mi 10

oneplus 8

nokia x6

Realme X50

Redmi Note 8 Pro