Fotocamere

Che smartphone sarebbe se non potesse scattare fotografie? Le fotocamere stanno diventando indispensabili su questi dispositivi e la qualità degli scatti ormai soddisfacente anche nei modelli più economici. Devi prestare attenzione a poche caratteristiche che ne indicano la qualità: i Megapixel misurano la risoluzione massima con cui puoi scattare foto, mentre l’apertura di diaframma (segnalata con f/ seguito da un numero) indica la luminosità dell’obiettivo.

Fotocamere
Fotocamere

Fotocamere

Gli smartphone possono avere una fotocamera frontale per scattare selfie, e possono registrare video di diversa qualità. È importante che ci sia anche la stabilizzazione ottica (OIS) per impedire il verificarsi di micro-mosso durante l’esecuzione di uno scatto, ma questa è una caratteristica che trovi soprattutto sui top di gamma. Alcuni modelli hanno anche uno zoom di tipo ottico, un effetto ottenuto in maniera geniale grazie all’implementazione di due fotocamere con obiettivi con lunghezza focale diversa.

Web Hosting

Non è facile scegliere il miglior telefono per fare foto, che sia un dispositivo Android o con altro sistema operativo.

Genericamente la miglior fotocamera smartphone è quella che scatta le migliori foto, ma ci sono molti fattori da tenere in conto, che analizzeremo in seguito.

Per semplificarvi la ricerca abbiamo quindi voluto realizzare una lista dei migliori smartphone per fare foto e che hanno quindi la migliore fotocamera.

Si tratta di smartphone di ogni tipologia e prezzo, anche se ovviamente per avere una buona fotocamera su di uno smartphone il prezzo non potrà che essere abbastanza alto (ma proviamo a darvi opzioni per ogni categoria).

Troverete comunque smartphone di fascia media, di fascia alta e anche dall’ ottimo rapporto qualità prezzo.

Essendo spesso smartphone top di gamma quelli a scattare le migliori foto, spesso sono anche smartphone eccellenti anche sotto altri comparti, ma proveremo comunque a spiegarveli al meglio affinché abbiate il miglior quadro della situazione.

Come scegliamo gli smartphone?

Qualità sensore fotografico: ovviamente il primo punto da valutare è quanto buone vengono le foto del proprio smartphone e quindi il sensore scelto è fondamentale

Velocità di scatto: importante poi capire quanto velocemente scatta. Uno scatto lento può farvi perdere il momento desiderato

Precisione e velocità di messa a fuoco: molto importante poi valutare la messa a fuoco in ogni suoi aspetto. Come la velocità di scatto può rovinarvi una bella foto

Semplicità software: se un software della fotocamera non è semplice rischia di farvi perdere tempo nel trovare l’opzione più banale

Qualità software: essendo i sensori degli smartphone molto piccoli, molta della bontà degli scatti oggigiorno è data dal lavoro di postprocessing fatto dal software

Numero di funzioni: da non sottovalutare poi cosa ci si può fare con la fotocamera del proprio telefono

Tecnologie hardware: infine valutiamo anche le tecnologie a disposizione, come:

laser autofocus, nel mondo mobile abbiamo sentito parlare della prima volta dell’autofocus laser con l’arrivo di LG G3. Questo è stato il primo smartphone Android ha portare in dote questa tecnologia.

Detto in modo molto semplice si tratta di un laser (emesso da una porta a fianco della fotocamera) che permette di mettere a fuoco rapidamente prima dello scatto di una voto.

Entrando velocemente nel dettaglio questo metodo sfrutta il calcolo del tempo di ritorno del laser riflesso sulla superficie da mettere a fuoco. Non è ovviamente un sistema infallibile, ma ha il vantaggio di funzionare con ogni tipo di luce (ovvero anche senza luce) e di essere molto rapido. Non funziona quindi, come qualcuno aveva suggerito, proiettando una griglia per migliorare il calcolo del contrasto, che è il metodo utilizzato al momento da tutti gli altri smartphone. Questo metodo però non è “andato in pensione”, ma gli è stato comunque affiancato l’autofocus laser.

Il laser può fallire nel caso l’oggetto sia trasparente o troppo riflettente, o se si trova ad una distanza troppo elevata. Si parla però di una quasi infallibilità per oggetti a meno di 60 centrimetri di distanza. Nel caso l’autofocus laser dovesse fallire, entrerà in gioco quello basato sul calcolo del contrasto, che però sarà comunque più veloce, avvantaggiato dal fatto di sapere che l’oggetto da mettere a fuoco è a più di 60 centimetri.

stabilizzatore ottico come è facile intuire dal nome stesso uno stabilizzatore d’immagine serve a far si che lo scatto che andiamo a realizzare con la nostra fotocamera e, nel nostro caso, con lo smartphone, sia stabile e quindi “non mosso”.

Le foto vengono spesso mosse perché in condizioni di luminosità non perfetta i tempi di apertura aumentano in automatico (per far entrare più luce) e in questo tempo più lungo (si parla spesso comunque di meno di un secondo) la nostra mano può muoversi e lo scatto venire sfocato; oppure, banalmente, perché siamo su un mezzo in movimento o la nostra mano non è abbastanza ferma. 

Per ovviare a questo problema esistono due sistemi di stabilizzazione. Quella ottica (detta anche OIS) si occupa di controbilanciare meccanicamente i movimenti della nostra mano. Un accelerometro rileva in tempo reale il tremolio della nostra mano e l’obiettivo viene mosso dello stesso spostamento in direzione opposta per annullare il movimento. È come se la fotocamera restasse ferma immobile in un punto dello spazio, mentre tutto il vostro smartphone gli trema attorno. Questa è ovviamente la soluzione migliore, ma più complicata e quindi più costosa.

Stabilizzazione digitale si attiva invece su qualsiasi dispositivo che ne stia provvisto (appunto via software) e si attiva durante una ripresa video andando però a ridurne le dimensioni (in pixel). In questo modo il software può utilizzare i pixel più esterni come misura di un eventuale movimento involontario e cercare, frame per frame (più o meno) di centrare l’immagine in ogni istante e diminuire il tremolio.

Sensore spettro colore, (in inglese abbreviato come CSS) ed è posizionato appena sotto il led flash, si tratta di un sensore che può aiutare in moltissime occasioni a realizzare foto più belle e naturali. Questo perché questo sensore cattura tutta la radiazione ed è destinato al solo calcolo dello spettro di colore della scena. Riconosce il tipo di fonte luminosa (naturale, ad incandescenza, neon, ecc…) e riesce quindi a impostare il bialanciamento del bianco correttamente.

Per capirsi permette di rendere nello scatto colori più naturali e corretti. Ancora più semplicemente mai più tavoli bianchi che vengono riprodotti come gialli se la luce è calda o blu se la luce è fredda.

Oltre a questo ci sono altri due vantaggi. Il primo è che questo sensore permette anche di distinguere meglio i singoli oggetti della scena e questo può aiutare il software a bilanciare meglio la scena. Il secondo è che il CSS riesce anche a “leggere” gli infrarossi, impossibili da percepire per il sensore fotografico.

Questo è utile al telefono per capire meglio tutte le tonalità del rosso degli oggetti fotografati e a riprodurli ancora più fedelmente. Mai più foto alle fragole con il rosso sbagliato.

Quali sono i migliori smartphone per fotocamera?

Motorola Moto G8 Plus
Motorola Moto G8 Plus

Display FHD 6,3", Sensore Fotocamera da 48 MP , Altoparlanti Stereo Dolby, 64 GB/4GB, Android 9.0, Dual SIM, Blue


Guarda il Prezzo su Amazon Per Saperne di Più
Smartphoneblog è supportato dai lettori.Quando acquisti tramite link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione, senza costi aggiuntivi per te!
Lasso Brag

Le fotocamere dotate di tecnologia Quad Pixel uniscono 4 pixel in un unico grande pixel per garantire una maggiore sensibilità alla luce. Questo significa che il sensore della fotocamera principale da 48 MP*, la action cam ultra-grandangolare e la fotocamera frontale da 25 MP permettono di scattare foto e registrare video nitidi e dettagliati in qualsiasi condizione di luminosità.

Tripla fotocamera da 48 MP con visione notturna. Cattura immagini e video sempre a fuoco in condizioni di scarsa illuminazione, e foto brillanti anche quando è buio.

Fotocamera frontale da 25 MP. Cattura ogni dettaglio grazie a una sensibilità alle basse luci 4 volte superiore con Quad Pixel per avere ogni volta selfie perfetti.

Motorola Moto G8 Plus

Display Max Vision da 6.3″ e altoparlanti stereo. Guarda i film e i video prendere vita sul tuo schermo e immergiti nel suono stereo Dolby.

Batteria da 40 ore e ricarica TurboPower. Fino Un giorno e mezzo d’uso con una singola carica e 8 ore di ricarica in soli 15 minuti.

Processore Ultrarapido. Apprezza la risposta super veloce del processore Qualcomm Snapdragon 665 octa-core con motore AI integrato e 4 GB di memoria.

Design elegante e resistente all’acqua. Proteggi il tuo telefono dai rovesciamenti accidentali e dagli schizzi, e scegli fra due vivaci colori.

Redmi Note 8T

Xiaomi Redmi Note 8T
Xiaomi Redmi Note 8T

Smartphone con schermo da 6,3", FullHD+ (quattro fotocamere da 48 MP, 4000 mAh, jack da 3,5 mm, NFC, radio FM, Snapdragon 665, 3 + 32 GB con MicroSD fino a 256 GB)


Guarda il Prezzo su Amazon Per Saperne di Più
Smartphoneblog è supportato dai lettori.Quando acquisti tramite link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione, senza costi aggiuntivi per te!
Lasso Brag

Redmi Note 8T, ora slegato dal brand Xiaomi, seppur in realtà prodotto dalla stessa azienda cinese.

4 fotocamere, ia e 48 MP, ultra grandangolo e obiettivo macro

Schermo da 6,3″ con notch a goccia, vetro Corning Gorilla 5 davanti e dietro

Batteria ad alta capacità da 4000 mAh (typ), ricarica rapida da 18 W, USB tipo C.

Qualcomm Snapdragon 665 aie, include nfc multifunzione

Versione spagnola: venduto e spedito dalla piattaforma sono articoli ufficiali con garanzia del produttore.

Redmi Note 9 Pro

Xiaomi Redmi Note 9 Pro
Xiaomi Redmi Note 9 Pro
  • Schermo: 6,67 ", 1080 x 2400 pixel
  • Processore: Snapdragon 720G 2.3GHz
  • Fotocamera: Quad, 64MP + 8MP + 2MP + 2MP
  • Batteria: 5020 mAh
  • OS: Android 10


Guarda il Prezzo su Amazon Per Saperne di Più
Smartphoneblog è supportato dai lettori.Quando acquisti tramite link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione, senza costi aggiuntivi per te!
Lasso Brag

Redmi Note 9 Pro è il nuovo telefono della serie Redmi Note, a seguito della serie Redmi Note 8. È dotato di una quad-camera AI da 64 MP, un FHD + DotDisplay da 6,67 “e un processore Qualcomm Snapdragon 720G di quinta generazione.

Redmi Note 9 Pro include una quad-camera AI con un sensore primario da 64 MP e può scattare foto ultra grandangolari per la modalità orizzontale, verticale e macro.

Redmi Note 9 Pro include un FHD + DotDisplay da 6,67 ” con TÜV Rheinland Low Blue Light.

Redmi Note 9 Pro include un processore Qualcomm Snapdragon 720G di quinta generazione a 8 nm con la frequenza fino a 2,3 GHz

Redmi Note 9 Pro include una batteria da 5020 mAh. Redmi Note 9 Pro si ricarica tramite USB-C e supporta fino a 30 W di ricarica rapida. È incluso un caricabatterie rapido da 33 W.

Redmi Note 9 Pro è dotato di un sensore di impronte digitali montato ergonomicamente nel lato destro.

Redmi Note 9 Pro ha un motore di vibrazione lineare, che include 150 modelli di vibrazione per personalizzare le tue notifiche.

POCO X3 NFC

Xiaomi Poco X3 NFC
Xiaomi Poco X3 NFC
  • Display: 6,67 ", 1080 x 2400 pixel
  • Processore: Snapdragon 732G 2,3 GHz
  • Fotocamera: Quad, 64MP + 13MP + 2MP + 2MP
  • Batteria: 5160 mAh
  • Sistema operativo: Android 10


Guarda il Prezzo su Amazon Per Saperne di Più
Smartphoneblog è supportato dai lettori.Quando acquisti tramite link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione, senza costi aggiuntivi per te!
Lasso Brag

Come anche gli altri smartphone Redmi di questa selezione anche POCO si difende egregiamente nel comparto fotografico per la sua fascia di prezzo.

È dotato di un sistema di quattro fotocamere dove spiccano un sensore da ben 64 megapixel e una 13 megapixel grandangolare perfetta per catturare le scene più difficili.

La fotocamera frontale incastonata all’interno del foro invece è una interessante 20 megapixel.

A completare il tutto troviamo la possibilità di registrare anche video in 4K.

Xiaomi Mi Note 10 Lite

Xiaomi Mi Note 10 Lite
Xiaomi Mi Note 10 Lite
  • Schermo: 6,47 ", 1080 x 2340 pixel
  • Processore: Snapdragon 730G 2.2GHz
  • Fotocamera: Quad, 64MP + 8MP + 2MP + 5MP
  • Batteria: 5260 mAh


Guarda il Prezzo su Amazon Per Saperne di Più
Smartphoneblog è supportato dai lettori.Quando acquisti tramite link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione, senza costi aggiuntivi per te!
Lasso Brag

Non ha la fotocamera da 108 megapixel di Mi Note 10, ma si difende con una eccellente 64 megapixel e un buon grandangolo.

Si tratta indubbiamente di uno dei migliori smartphone nella fascia media per scattare foto e anche la fotocamera frontale ha ricevuto un buon aggiornamento rispetto alla concorrenza.

Non è rimasta indietro neanche la registrazione video in 4K.

Samsung Galaxy A71

Samsung Galaxy A71
Samsung Galaxy A71

Smartphone, Display 6.7" Super AMOLED, 4 Fotocamere Posteriori, 128 GB Espandibili, RAM 6 GB, Batteria 4500 mAh, 4G, Dual Sim, Android 10, [Versione Italiana], Prism Crush Black


Guarda il Prezzo su Amazon Per Saperne di Più
Smartphoneblog è supportato dai lettori.Quando acquisti tramite link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione, senza costi aggiuntivi per te!
Lasso Brag

Tonalità pastello, finitura opaca e look oleografico per un Galaxy A71 dal design pulito e rinnovato, i bordi arrotondati e lo spessore da 7.7 mm offrono una presa comoda ed ergonomica

Il Display Infinity-O FHD+ Super AMOLED da 6.7″ offre un’esperienza visiva completamente coinvolgente e senza interruzioni; è ottimo per giocare, guardare video, navigare

Con le quattro fotocamere posteriori, Galaxy A71 ridefinisce i confini della fotografia per smartphone; scatta foto nitide e luminose in qualsiasi momento e realizza video ottimi in ogni situazione

La batteria da 4500 mAh è in grado di fornire energia dalla mattina alla sera e con la ricarica rapida da 25 W puoi riportare lo smartphone al 100% molto rapidamente

Galaxy A71 vanta un Processore OctaCore e 6 GB di RAM per prestazioni fluide, efficienti; memoria interna da 128 GB, espandibile fino a 512 GB con microSD, per conservare tuoi contenuti senza limiti

Per poter utilizzare uno smartphone [Versione Italiana] in un paese extra europeo è necessario prima effettuare almeno 5 minuti di chiamate con una SIM Europea

Xiaomi Mi Note 10

Mi Note 10 è il primo smartphone in assoluto a montare il nuovo sensore da 108 megapixel.

Può scattare foto nitidissime, anche nella modalità pixel binningi a 27 megapixel.

Un prodotto di qualità e che sicuramente vorrete provare se vi interessa la fotografia. In più è il primo ad essere dotato di due diverse lenti zoom ottiche, una con focale 2x e una 5x.

Eccolo, Xiaomi Mi Note 10, tutto ciò che non sai sulla prima Penta camera al Mondo da 108 MP!

Xiaomi Mi Note 10 sta arrivando! Mi Note10 è Xiaomi Mi CC9 Pro ??? Cosa c’è di diverso con la prima fotocamera Penta al mondo da 108 MP?

Xiaomi Mi Mix Alpha? Lo smartphone con lo schermo intorno

iPhone 2020 Prototipo : uno smartphone Notchless 5G

Smartphone 5G attualmente più conveniente, iQOO Pro 5G, vale la pena acquistarlo?

Link sponsorizzato